PRESENTAZIONE D.V.R.

DVR7_trasp copia

PRESENTAZIONE

Poche città al mondo possono vantare al loro attivo, la mole di storia, arte e monumenti che invece Roma è in grado di offrire. Quando si parla dei resti di questa antica città e di dove trovarli, spesso diventa più facile chiedersi dove non trovarli, visto che essi, sono in realtà presenti in tantissime zone d’Italia e d’Europa, a testimoniare quello che fu il grandioso Impero Romano. Il Colosseo fra tutti, rappresenta sicuramente la traccia più imponente dell’antica Roma, ricordo indelebile della grandezza della città, ma anche sede dei terribili giochi e delle antiche feste.3 Sono degni naturalmente di grandissima attenzione anche i Fori imperiali, il Circo Massimo, le Catacombe, la Piramide Cestia e tanti altri ancora. Queste meraviglie che osserviamo quotidianamente con stupore ed ammirazione, ci hanno offerto lo spunto per organizzare qualcosa, che coinvolgesse non solo i Radioamatori che vivono in questa splendida terra, ma anche coloro che condividono i resti di ciò che gli Antichi Romani hanno lasciato, nei diversi paesi d’Europa. Quanto sopra è la premessa al nuovo Diploma che, grazie all’impegno del Coordinamento HF coadiuvato da alcuni soci dell’ASSOCIAZIONE ONDA TELEMATICA, propone a tutti gli OM/YL ed SWL del mondo, il D.V.R. ovvero il: Diploma delle Vestigia Romane D.V.R

BREVE STORIA DELL’IMPERO ROMANO

L’Impero Romano nacque con la fondazione dell’attuale città di Roma; secondo la leggenda tutto iniziò con la disputa tra i due fratelli Romolo e Remo. Il 21 aprile 753 a.C., dopo l’uccisione di Romolo per mano del fratello, presso le rive del fiume Albula (l’attuale Tevere), Remo decise di fondare una nuova città che chiamò Roma. Essa fu complessivamente governata, da sette re: lo stesso Romolo, Numa Pompilio, Tullo Ostilio, Anco Marzio, Tarquinio Prisco, Servio Tullio e Tarquinio il Superbo. Roma crebbe progressivamente nei secoli, fino a diventare una realtà imperiale forte e sagace che conquistò e governò sempre più territori, grazie a Leggi tutt’ora di estremo valore come il celeberrimo “Diritto Romano”. 2L’Impero si estese fino a raggiungere i 6,2 milioni di km², incorporando tutti i Paesi dell’area mediterranea, spingendosi a Nord fino alla Scozia, ed a Est fin oltre l’attuale Turchia. I Romani dominarono per secoli l’intera area fino a quando, il loro Impero iniziò a decadere nel 476 d.C.

OBIETTIVO DEL DIPLOMA

Lo scopo del Diploma è quello di collegare e/o ascoltare (SWL) quante più referenze attivate dai radioamatori. Le trasmissioni avverranno ovviamente dal luogo in cui è residente la vestigia oggetto dell’attivazione. Tutte le specifiche necessarie per la partecipazione al diploma sono riportate nel Regolamento del Diploma delle Vestigia Romane.

 

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On Youtube